Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Colpo a sorpresa al Vittoriale di Gardone Riviera: gioielli e sculture dal valore milionario dottratti senza scattare allarmi

Un furto di 50 opere d'arte, tra gioielli e sculture, getta un'ombra sul Vittoriale degli Italiani, con indagini in corso per risolvere il mistero

La notte tra martedì e mercoledì, un furto milionario ha scosso il Vittoriale di Gardone Riviera, casa-museo dedicata a Gabriele D’Annunzio. Il colpo ha coinvolto la mostra “Come un oro caldo e fluido. Gli ori di Umberto Mastroianni,” dove sono svanite nel buio della notte 50 opere d’arte, tra gioielli e sculture, dal valore approssimativo di un milione di euro.

Il misterioso evento è stato scoperto mercoledì mattina, all’apertura della mostra, quando visitatori e custodi hanno constatato la sparizione del prezioso patrimonio artistico. Il furto è avvenuto con l’effrazione di una porta laterale, senza che scattasse alcun allarme, mettendo in luce una falla nella sicurezza del Vittoriale.

Le guardie giurate presenti non si sono accorte del furto durante la notte, e le immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza si sono rivelate di scarso aiuto nella ricostruzione dei fatti. Tuttavia, le autorità stanno esaminando altre registrazioni per individuare eventuali veicoli transitati nei pressi del Vittoriale durante la notte del colpo.

L’indagine è condotta congiuntamente dai carabinieri di Gardone Riviera, della compagnia di Salò, del comando provinciale di Brescia e del comando Tutela Patrimonio Culturale di Monza, competente per tutta la Lombardia. La procura di Brescia è già al lavoro, e l’intera vicenda è stata affidata a un magistrato.

Le opere d’arte trafugate, esposte al Museo D’Annunzio Segreto, erano parte della mostra in corso. Il presidente del Vittoriale, Giordano Bruno Guerri, ha precisato che nulla del lascito dannunziano è stato toccato, ma una delle opere è stata ritrovata, forse smarrita durante la fuga dei ladri.

Il caso solleva molte domande, dall’efficacia del sistema di sicurezza all’eventualità di un colpo su commissione. La procura di Brescia sta lavorando per rispondere agli interrogativi e gettare luce su questo furto che, sebbene non abbia la portata storica di Buccari, ha comunque lasciato un segno indelebile sulla reputazione del Vittoriale di Gardone Riviera. Ulteriori dettagli saranno forniti in una conferenza stampa nelle prossime ore, cercando di gettare luce su questa vicenda che ha il sapore di una beffa.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Operazione dei Carabinieri di Castiglione delle Stiviere: Intervento Massiccio Contro il Narcotraffico...
Un pomeriggio di tensione: Carabinieri e Polizia intervengono per sedare la rissa...
L'uomo ha perso il controllo della sua bicicletta, finendo rovinosamente a terra...

Altre notizie

Brescia Tomorrow