Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Un misterioso rapinatore incensurato: la caccia e la cattura a Brescia

Scattati gli arresti domiciliari per un bresciano

Nella città di Brescia e nelle sue adiacenze, si è svolta una serie di rapine a mano armata. Questi eventi, verificatisi nel novembre scorso, hanno visto come protagonista un uomo di 50 anni, fino ad allora incensurato, che ha messo in atto i suoi crimini in diversi esercizi commerciali. Il modus operandi del rapinatore era caratteristico: utilizzava una mascherina per celare il suo volto e, brandendo un coltello a serramanico, costringeva i commessi a consegnargli somme di denaro. La sua prima azione nota è stata registrata il 10 novembre, con due rapine effettuate lo stesso giorno: una alla Banca Valsabbina di Concesio e l’altra al negozio ODStore in Via Triumplina. In entrambi i casi, l’uomo è riuscito a portar via alcune centinaia di euro.

Nei giorni successivi, il rapinatore ha continuato la sua serie di colpi, colpendo altri negozi e farmacie. Questo ha permesso agli investigatori della Squadra Mobile di Brescia di individuare delle costanti nel suo comportamento, tra cui l’uso di un furgone per arrivare nei pressi degli obiettivi e una bicicletta per avvicinarsi indisturbato.

La svolta nelle indagini è arrivata quando gli agenti sono riusciti a identificare sia i mezzi utilizzati sia l’individuo stesso. L’uomo è stato finalmente fermato la mattina del 30 novembre, durante uno dei suoi giri di perlustrazione. Al momento del fermo, era in possesso di un coltello a serramanico identico a quello usato nelle rapine. Questo ha portato alla sua incriminazione per il trasporto dell’arma e per dieci episodi di rapina (o tentata rapina) avvenuti tra il 10 e il 29 novembre, con un bottino totale di circa 4.000 euro.

A seguito delle prove raccolte, la Procura della Repubblica di Brescia ha richiesto un provvedimento di custodia cautelare. Il gip del Tribunale ha accolto la richiesta, ritenendo l’indagato gravemente indiziato per almeno sei degli episodi ricostruiti e disponendo per lui gli arresti domiciliari.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il lavoratore stava intervenendo sugli impianti elettrici dell'edificio quando ha improvvisamente manifestato sintomi di malore...
Il fatale episodio è accaduto nelle colline moreniche del Garda, presso il comune di Muscoline...
Il giudice per le indagini preliminari (GIP) di Brescia, Angela Corvi, ha emesso una convalida...

Altre notizie

Brescia Tomorrow