Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Morte di bimba di 2 mesi a Desenzano per bronchiolite: nessuna colpa per il personale sanitario

Il consulente tecnico nominato dalla Procura ha escluso qualsiasi responsabilità da parte degli operatori sanitari, ma l'inchiesta è ancora in corso al momento contro ignoti

La procura di Brescia si è mossa rapidamente per indagare sulla tragica morte di una bimba di due mesi a causa di una bronchiolite, avvenuta all’ospedale di Desenzano nei giorni scorsi. Nel frattempo, il consulente tecnico nominato dalla Procura ha escluso qualsiasi responsabilità da parte degli operatori sanitari, non mettendo nessuno sotto accusa.

L’inchiesta in corso è ancora contro ignoti e mira a far luce su tutti i dettagli di questa tragica vicenda. L’autopsia sul corpo della bambina è stata eseguita, e il nulla osta alla sepoltura è stato rilasciato.

Il consulente tecnico nominato dalla Procura ha svolto i primi accertamenti e sembra non emergere alcun elemento che possa attribuire responsabilità al personale sanitario. Questo aspetto è particolarmente rilevante in relazione all’autopsia, poiché se ci fossero stati risultati diversi, si sarebbe dovuto procedere con l’iscrizione nel registro degli indagati degli eventuali interessati dalle indagini.

Gli accertamenti finora svolti si sono concentrati principalmente sulle cartelle cliniche e non sono ancora stati conclusi. Nel frattempo, è stato appurato che la bimba era stata sottoposta a una visita medica nei giorni precedenti al decesso e che la terapia prescritta non presentava errori evidenti.

Tutti questi elementi indicano la possibilità di un’ improvvisa accelerazione del decorso della patologia, che purtroppo ha portato alla morte della piccola. I risultati dell’autopsia saranno di notevole importanza, anche per valutare la presenza di eventuali complicazioni congenite discusse nei giorni scorsi, ma che finora sembrano non avere riscontri concreti. In sostanza, la bambina sembrava essere in buona salute.

In attesa di ulteriori risposte, la comunità della Gozzolina e la famiglia della piccola sono in lutto e desiderano poter darle l’estremo saluto. La morte della bambina ha scosso profondamente la zona di Castiglione delle Stiviere, al confine con la provincia di Brescia, dove era conosciuta e amata da molti. La ricerca di chiarezza continua mentre tutti condividono il dolore di questa tragica perdita.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Una pattuglia del Radiomobile di Chiari ha notato un uomo, un 45enne residente ad Adro,...
Un lieve terremoto di magnitudo 1.8 è stato avvertito in diverse località delle valli Trompia e Sabbia...
Il pomeriggio di giovedì 18 aprile è stato segnato da una violenta rissa al campo...

Altre notizie

Brescia Tomorrow