Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Operazione “Fast & Clean”: maxi-frode fiscale da 2 miliardi di € scoperta in sei province italiane

Le perquisizioni della Guardia della Finanza sono state effettuate anche in provincia di Brescia portando alla luce 140 società fantasma

Nell’ambito di un’operazione di grande portata denominata “Fast & Clean“, le autorità italiane hanno smantellato un vasto network di frode fiscale che ha coinvolto migliaia di imprese, provocando una perdita di quasi 2 miliardi di euro per l’Erario. Le perquisizioni sono state condotte in sei province italiane, tra cui Brescia, e hanno portato alla luce una rete di 140 società fantasma, mentre sono stati disposti sequestri per un totale di 350 milioni di euro.

Circa cento militari delle Fiamme Gialle, sotto la supervisione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, hanno eseguito più di 30 perquisizioni in sei province italiane. Gli indagati, un totale di 85 persone, sono stati individuati a Milano e provincia, Roncello (Monza Brianza), Gallarate (Varese), Montirone (Brescia), Firenze e provincia, Padova, e Vittoria (Ragusa). L’operazione ha portato al sequestro preventivo di ben 140 imprese, con conseguente cancellazione per evitare che potessero continuare le loro attività e l’interdizione di ogni movimento finanziario nel sistema bancario italiano.

Uno degli aspetti più scioccanti di questa operazione è l’ammontare delle fatture false scoperte dai Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona, che ha raggiunto la cifra impressionante di 1 miliardo e 700 milioni di euro. Queste fatture false sono state utilizzate da migliaia di imprese per eludere il pagamento delle tasse all’Erario e per trasferire all’estero profitti illeciti.

L’operazione “Fast & Clean” ha ottenuto il suo nome per la rapidità con cui le operazioni illecite venivano condotte. Questo sistema garantiva agli imprenditori coinvolti, sia italiani che cinesi, l’immediata disponibilità dei proventi della frode fiscale. Le autorità hanno scoperto 140 società fantasma utilizzate per nascondere le transazioni fraudolente e hanno proceduto a sequestri per un totale di 350 milioni di euro.

Le indagini continuano mentre le autorità cercano di portare alla luce ulteriori dettagli su questa intricata rete di frode fiscale. L’operazione “Fast & Clean” rimane un chiaro esempio di determinazione nell’individuazione e nella persecuzione dei reati finanziari che danneggiano gravemente l’economia italiana.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Attualmente, oltre 30 carabinieri sono impegnati nell'operazione, che ha già portato all'arresto di sette persone...
Il treno regionale veloce 2635, partito poco prima da Brescia e diretto verso Venezia, ha...
Un pasticcere 44enne della Valtrompia, titolare di una nota pasticceria, si trova al centro di...

Altre notizie

Brescia Tomorrow