Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Innovazione nella sicurezza: il caso dell’autovelox di Prevalle

Da quando è stato attivato, l'autovelox ha registrato circa 8.000 sanzioni

L’installazione del nuovo autovelox sulla Strada statale 45bis a Prevalle ha segnato un’importante svolta nella sicurezza stradale locale. Posizionato in un’area precedentemente conosciuta per gravi incidenti, anche mortali, l’autovelox ha iniziato a operare da giugno, monitorando la velocità dei veicoli con un limite massimo consentito di 90 km/h. Questa iniziativa, oltre a testimoniare un impegno costante verso la sicurezza dei cittadini, ha prodotto risultati significativi nei primi sette mesi di funzionamento, evidenziando un calo notevole sia nell’incidentalità che nella velocità media dei veicoli.

Da quando è stato attivato, l’autovelox ha registrato circa 8.000 sanzioni, con una media di 38 multe al giorno. Questo dato, sebbene possa sembrare elevato, è in realtà proporzionale al volume di traffico che caratterizza la SS 45bis, con oltre 10,8 milioni di veicoli annuali. Le contravvenzioni, distribuite tra autoveicoli e mezzi pesanti, mostrano una prevalenza di infrazioni per eccesso di velocità fino a 10 km/h, ma non mancano casi estremi, come quello di un automobilista sorpreso a 180 km/h. La quantità e la distribuzione delle sanzioni riflettono un’attenta vigilanza sulla strada, rivelando un’efficace deterrenza contro le condotte di guida pericolose.

Il rinnovo a tempo indeterminato dell’autovelox, autorizzato dalla Prefettura e sostenuto dal sindaco di Prevalle, Damiano Giustacchini, sottolinea l’efficacia di questa misura nella promozione di una maggiore sicurezza stradale. La decisione riflette non solo un’azione di prevenzione degli incidenti ma anche un investimento nella qualità della vita della comunità. Infatti, le sanzioni raccolte sono destinate per legge al miglioramento della sicurezza stradale, traducendosi in benefici diretti per tutti gli utenti della strada.

Nonostante alcune critiche, l’impegno nella riduzione dell’incidentalità e nella promozione di una guida responsabile è una priorità condivisa dalle autorità locali. Massimo Zambarda, comandante della polizia locale intercomunale di Prevalle e Paitone, sottolinea l’importanza del rispetto dei limiti di velocità, imposti per la sicurezza di tutti. Questo principio è fondamentale non solo per la prevenzione degli incidenti ma anche per la promozione di una cultura della sicurezza stradale, elemento chiave per garantire il benessere della comunità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il lavoratore stava intervenendo sugli impianti elettrici dell'edificio quando ha improvvisamente manifestato sintomi di malore...
Il fatale episodio è accaduto nelle colline moreniche del Garda, presso il comune di Muscoline...
Il giudice per le indagini preliminari (GIP) di Brescia, Angela Corvi, ha emesso una convalida...

Altre notizie

Brescia Tomorrow