Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rigenerazione urbana e verde a Gussago: un equilibrio tra innovazione e tradizione

Al cuore della polemica c'è l'abbattimento di un imponente cedro e di vari tigli centenari

Il comune di Gussago si trova al centro di un vivace dibattito riguardante la recente trasformazione della sua piazza centrale e delle aree circostanti il municipio. Queste modifiche, parte di un ampio progetto di ripristino e razionalizzazione, hanno comportato la rimozione di alcuni alberi secolari, sollevando questioni importanti sulla gestione dello spazio urbano e la conservazione del verde.

Al cuore della polemica c’è l’abbattimento di un imponente cedro e di vari tigli centenari. La decisione ha suscitato perplessità tra i cittadini, che si interrogano sulla necessità di tale scelta per fare spazio a parcheggi e aree pedonali. In risposta, il sindaco Giovanni Coccoli chiarisce che l’intervento non mirava ad aumentare i posti auto, anzi, al termine dei lavori i parcheggi disponibili saranno persino ridotti di cinque unità. L’azione si è resa necessaria per questioni logistiche di cantiere e in seguito a valutazioni agronome dettagliate.

Approfondendo, il sindaco spiega che la rimozione di alcune essenze nel parco retrostante il municipio era indispensabile per il nuovo disegno architettonico della piazza, in linea con i finanziamenti del Pnrr. Inoltre, emerge che i tigli, così come altre piante, erano in uno stato di grave sofferenza e rischiavano di cadere o sradicarsi a causa di eventi atmosferici sempre più frequenti. Queste condizioni, aggravate da problemi di staticità, hanno portato alla decisione di abbatterli per prevenire potenziali pericoli.

Particolarmente emblematico è il caso del grande cedro, che anni fa subì danni significativi a causa di un fulmine. Le conseguenti analisi condotte da esperti agronomi hanno rivelato che i danni strutturali compromettevano seriamente la stabilità dell’albero, rendendo necessaria la sua rimozione per garantire la sicurezza pubblica.

Nonostante queste necessarie rimozioni, l’Amministrazione comunale assicura che ogni albero abbattuto verrà sostituito: alcuni saranno ricollocati nella stessa area, mentre altri troveranno spazio in differenti zone verdi del comune. In particolare, i sei alberi precedentemente situati davanti ai negozi sono già stati trasferiti nel parco Muccioli, dimostrando un impegno verso la preservazione del verde urbano.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le Autorità Regionali ampliano il monitoraggio del sito inquinato da cromo esavalente e altri metalli...
Rumore incessante e inquinamento: il disagio quotidiano vissuto a Buffalora...
L'emergenza rifiuti a Urago Mella, Brescia, richiede soluzioni immediate...

Altre notizie

Brescia Tomorrow