Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Boom dei prezzi degli immobili in Lombardia e Brescia è in cima alla classifica degli aumenti

Un'analisi approfondita sui crescenti prezzi delle case nella regione lombarda nel 2023.

Il mercato immobiliare in Lombardia sta vivendo un periodo di significativa crescita dei prezzi delle case nel 2023. Secondo uno studio condotto da Idealista, i prezzi delle abitazioni sono aumentati in media del 7% nell’anno in corso, raggiungendo una media di 2.174 euro al metro quadro. Questo boom dei prezzi è stato osservato in tutte le province lombarde, ad eccezione di Pavia, che ha registrato un lieve calo dello 0,4%.

Brescia in Testa alla Classifica

Tra le province lombarde, è Brescia a guidare l’andamento dei rialzi dei prezzi delle case, con un notevole aumento del 7% rispetto all’anno precedente. La città è seguita da Milano con un incremento del 6%, Bergamo con il 5,7%, Mantova con il 5%, e Lecco con lo 0,8%. Tuttavia, anche sui prezzi al metro quadro, Brescia e Milano si confermano in testa alla classifica con valori rispettivamente di 2.218 euro/m2 e 3.393 euro/m2, entrambe al di sopra della media regionale di 2.174 euro/m2.

Tendenza Positiva e Eccezioni

La tendenza positiva coinvolge tutte le province lombarde, con Brescia che cresce allo stesso ritmo degli aumenti regionali. Milano, Bergamo e Como seguono da vicino con incrementi rispettivamente del 6%, del 5,7% e di -5,3%. Mantova ha registrato un aumento del 5%, mentre Lecco ha visto un modesto incremento dell’0,8%. Solo Pavia si discosta da questa tendenza, registrando un calo dello 0,4%.

Fenomeno nei Capoluoghi di Provincia

Anche nei capoluoghi di provincia si osserva una prevalenza di variazioni positive dei prezzi immobiliari. Bergamo e Mantova sono in evidenza con forti aumenti del 9,4% e del 7,6% rispettivamente. Altri capoluoghi come Cremona, Brescia, Monza, Varese e Milano presentano incrementi superiori alla media regionale, mentre Lecco, Lodi, Como e Pavia registrano cali nei prezzi delle case.

Cause e Difficoltà

Secondo Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’Ufficio studi di Idealista, il mercato immobiliare del 2023 è stato influenzato dalla “tempesta perfetta” rappresentata dall’incremento dei tassi ipotecari e dalla persistente carenza di immobili. Questa situazione ha reso l’acquisto di una casa fuori portata per molte persone, in particolare per i acquirenti di prima casa, determinando un rallentamento della domanda.

Cosa Aspettarsi nel 2024

Per quanto riguarda il futuro, Idealista prevede una stabilizzazione dei prezzi delle abitazioni nel 2024, principalmente a causa della limitata disponibilità di immobili sul mercato. Tuttavia, le dinamiche varieranno significativamente da capoluogo a capoluogo, con possibili cali concentrati in alcune zone centrali e meridionali. L’acquisto di una casa sarà fortemente influenzato da diversi fattori, tra cui le pressioni salariali, la situazione finanziaria delle famiglie, il rallentamento dell’economia e le oscillazioni dei tassi sui mutui, che sono notevolmente più alti rispetto a un anno fa.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'aumento del costo della vita costringe i bresciani a rinunciare alle cure mediche...
Aziende bresciane alle prese con la difficoltà di reperimento del personale qualificato...

Altre notizie

Brescia Tomorrow