Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

L’espansione continua del Gruppo Bossoni: nuove acquisizioni e crescita impressionante

Il 2024 segnerà un momento storico per il Gruppo Bossoni, con previsioni che il suo fatturato sfiorerà il miliardo di euro

Il Gruppo Bossoni, con una storia che inizia nel 1987, continua la sua impressionante espansione nel settore automobilistico. Giacomo Bossoni, fondatore del gruppo, aprì la sua prima concessionaria Alfa Romeo a Orzinuovi, che ancora oggi ospita il quartier generale. Da lì, il gruppo ha esteso la sua rete in modo significativo. Importanti acquisizioni hanno arricchito la sua storia, tra cui Giorgio Marra spa, Lodigiani srl, Punto Erre-Liberini, Mandolini Auto spa e Agricar spa. Queste mosse hanno permesso al gruppo di espandersi oltre il Bresciano, raggiungendo Cremona nel 2008, Mantova nel 2014 e Piacenza nel 2018.

Recentemente, il Gruppo Bossoni ha fatto un altro passo significativo acquisendo Baiauto di Reggio Emilia, una storica società di concessionarie appartenente alla famiglia Buratti. Questa mossa è stata annunciata dal Giornale di Brescia e segna un importante traguardo per il gruppo bresciano. Con l’acquisizione di Baiauto, famoso dal 1961 in Emilia Romagna e oltre, il Gruppo Bossoni non solo amplia la sua presenza nel territorio nazionale ma aggiunge anche i veicoli Seat e Cupra al suo già ricco portafoglio di marchi.

Il 2024 segnerà un momento storico per il Gruppo Bossoni, con previsioni che il suo fatturato sfiorerà il miliardo di euro, quasi raddoppiando rispetto agli ultimi sei anni. Questa crescita impressionante è dovuta in parte alle sue recenti aperture, inclusa quella del primo showroom Skoda a Brescia nel 2023. Con l’aggiunta di Baiauto, il gruppo ora gestisce 45 punti vendita in tutta Italia, mostrando una crescita significativa dai 40 attuali.

Fondato nel 1987, ha dimostrato una straordinaria capacità di crescita e di adattamento nel dinamico settore automobilistico. Il suo portfolio ora include marchi prestigiosi come Abarth, Alfa Romeo, Audi, Fiat, e molti altri.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'aumento del costo della vita costringe i bresciani a rinunciare alle cure mediche...
Aziende bresciane alle prese con la difficoltà di reperimento del personale qualificato...

Altre notizie

Brescia Tomorrow