Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Scomparsa di Lorenzo Redaelli: lutto all’Accademia di Belle Arti di Brescia (POST)

Triste addio a un giovane talento dalle molteplici passioni

La comunità della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia è stata scossa da un evento tragico che ha lasciato tutti sgomenti. Il 22enne Lorenzo Radaelli di Curtatone ha perso la vita in un incidente frontale a Guidizzolo, nel Mantovano, la provincia da cui proveniva. Lorenzo frequentava il corso di Graphic Design presso l’Accademia ed era apprezzato non solo per il suo talento artistico, ma anche per la sua personalità vivace e la sua sete di conoscenza.

Il triste incidente è avvenuto un venerdì mentre Lorenzo stava percorrere la provinciale 236. La notizia della sua scomparsa ha colpito duramente non solo i suoi compagni di corso ma anche gli amici e i dirigenti della squadra di calcio con cui giocava. Il giovane mantovano aveva appena iniziato un nuovo e appassionante capitolo della sua vita, intraprendendo il corso di Graphic Design all’Accademia.

Nelle aule della LABA, dove le lezioni stavano procedendo normalmente, l’eco dell’incidente si è propagato come un fulmine a ciel sereno. L’atmosfera allegra e rumorosa è improvvisamente crollata in un silenzio ovattato. Gli occhi lucidi e i cuori pesanti erano il riflesso della profonda tristezza che si era abbattuta sulla comunità dell’Accademia.

Lorenzo era conosciuto per la sua personalità eclettica, caratterizzata da una naturale curiosità e un entusiasmo contagioso. Queste qualità lo rendevano una figura amata e rispettata tra i compagni di corso. Il suo banco in aula è rimasto vuoto, simboleggiando la perdita irreparabile di un giovane talento.

Il docente e coordinatore del corso di Graphic Design, che aveva condiviso con Lorenzo l’inizio di questo percorso accademico, ha espresso il profondo dolore per la perdita di un ragazzo così giovane. Ha sottolineato che la bellezza e l’arte, parte integrante della vita di Lorenzo, potrebbero contribuire a conservare la sua memoria nella storia dell’Accademia.

Non solo l’Accademia, ma anche la squadra di calcio La Cantera ha condiviso il dolore per la scomparsa di Lorenzo. In un post su Facebook, hanno descritto la sua assenza come un “vuoto immenso, disorientante, devastante“. Questo dimostra quanto fosse amato e rispettato non solo nell’ambiente accademico, ma anche nello sport.

Lorenzo Radaelli aveva un futuro promettente davanti, con un talento artistico che aveva appena iniziato a esprimere. La sua personalità vivace e la sua sete di conoscenza lo rendevano una persona speciale, e la sua prematura scomparsa ha lasciato un vuoto nel cuore di tutti coloro che lo conoscevano. La sua memoria vivrà attraverso il suo lavoro artistico e il ricordo di un giovane talento dalle mille passioni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un alterco sul denaro si trasforma in un violento confronto, culminando in un intervento d'emergenza...
Tentativo di furto sventato questa mattina a Brescia: giovane intrappolato dalla proprietaria...
Inquietante scoperta in città: corpo di un 48enne trovato in un locale chiuso dall'interno...

Altre notizie

Brescia Tomorrow