Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La sindaca di Toscolano Maderno ordina il sequestro di Pitbull aggressivi

La sicurezza e l'incolumità delle persone messe al primo posto. La Polizia Locale incaricata di gestire l'esecuzione dell'ordinanza

La sindaca di Toscolano Maderno, Chiara Chimini, ha emesso un’ordinanza contingibile e urgente per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica, ordinando il sequestro di due cani, entrambi della razza American Staffordshire Terrier, noti anche come Pitbull Amstaff. Questa drastica decisione è stata presa in seguito a due gravi episodi di aggressione, verificatisi nell’arco di un solo anno, che hanno coinvolto non solo altri animali ma anche passanti.

I due cani, definiti come “morsicatori” nell’ordinanza, sono ora sotto la custodia del Canile Rifugio di Brescia, in attesa di essere affidati a nuovi proprietari responsabili. Il loro attuale proprietario, residente a Brescia ma con domicilio effettivo a Toscolano, è tenuto a coprire tutte le spese relative al mantenimento e alla rieducazione dei cani fino al momento dell’affidamento a nuove famiglie.

Gli episodi contestati si sono verificati il 11 novembre 2022 e il 14 novembre dello stesso anno. Nel secondo caso, accaduto in Via Giovanni Pascoli, uno dei cani ha aggredito un altro animale mentre passeggiava con il proprietario, causandogli gravi lesioni che hanno richiesto il ricovero presso una clinica veterinaria. La sindaca ha preso questa decisione drastica per prevenire ulteriori incidenti e garantire la sicurezza della comunità.

Il proprietario dei cani è stato denunciato dopo l’accaduto. I veterinari dell’Ats di Brescia hanno prontamente informato la Procura, rivelando che il cane coinvolto nell’aggressione aveva già partecipato a un episodio simile un anno prima insieme all’altro pitbull ora soggetto al sequestro. In quella circostanza, i cani avevano attaccato un altro cane durante una passeggiata, e un passante che cercava di aiutare aveva subito un morso al braccio. La Procura aveva emesso un’ordinanza di pericolosità in seguito a quel primo episodio, ma nonostante ciò, una nuova aggressione si è verificata un anno dopo, portando ora all’allontanamento coatto degli animali.

La Polizia Locale sarà incaricata di gestire l’esecuzione dell’ordinanza per garantire che la comunità sia al sicuro da potenziali pericoli causati da questi cani troppo aggressivi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Esperti valutano l'aggressività del cane dopo l'attacco a tre persone: Cosa riserva il futuro per...

Altre notizie

Brescia Tomorrow