Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Ponte dell’Immacolata: è già record per la stagione sciistica

Il ponte dell'Immacolata segna l'avvio ufficiale della stagione sciistica. Area di sosta veramente molto affollata

Il primo lungo ponte dell’inverno ha portato con sé un’incredibile affluenza sulle piste da sci bresciane durante l’Immacolata. Sia nel comprensorio sciistico Aprica-Corteno Golgi che nel rinomato demanio di Temù-Pontedilegno-Tonale, gli appassionati di sci hanno affollato le piste innevate. In questo articolo, esploreremo il successo di questa stagione sciistica senza precedenti.

Il Grande Inizio

L’Immacolata segna l’inizio ufficiale della stagione sciistica e quest’anno è partita con una nota molto positiva. Entrambe le località, Aprica-Corteno Golgi e Temù-Pontedilegno-Tonale, sono state prese d’assalto da sciatori desiderosi di sfruttare le piste quasi perfettamente innevate. Anche dove la natura non ha fornito abbastanza neve, i moderni impianti di produzione di neve programmata hanno coperto il 90% dei tracciati con uno strato bianco impeccabile.

Un Arrivo Promettente

Prima ancora dell’8 dicembre, data tradizionalmente associata all’inizio della stagione invernale, è stato evidente che gli sciatori stavano aspettando con impazienza questo momento. Il giovedì precedente all’Immacolata, le strade si sono riempite di veicoli provenienti da Sebino (sulla statale 42 del Tonale) e lungo la 39 dell’Aprica, una strada di circa trenta chilometri che collega Edolo alla Valtellina.

I Primi Numeri Promettenti

I dati preliminari della stagione suggeriscono che l’Immacolata 2023 ha portato un aumento significativo delle presenze nelle strutture ricettive e nelle seconde case rispetto all’anno precedente. Questa notizia è accolta con gioia dagli operatori del settore, che prevedono un affollamento totale durante le festività di Natale e Capodanno, basandosi sull’entusiasmo dimostrato dalle centinaia di telefonate di prenotazione ricevute.

Aspettative Positive

Sebbene Antonio Stefanini, gestore del Camping Aprica a San Pietro di Corteno Golgi, eviti di paragonare l’attuale situazione ai “tempi d’oro,” è fiducioso riguardo ai prossimi mesi e rileva un notevole interesse per le montagne locali. Anche l’albergatore Alessandro Damiani condivide le aspettative positive, sottolineando che sono rimasti solo pochi letti da occupare e che sperano di recuperare le perdite subite durante la pandemia anche dopo la Befana.

Aree di Sosta Affollate

L’affluenza nelle aree di sosta è stata così elevata che molti automobilisti hanno dovuto parcheggiare chilometri prima degli impianti e camminare per venti minuti per raggiungere una seggiovia. Tuttavia, questo non ha scoraggiato gli appassionati di sci, molti dei quali hanno scelto di tornare a Ponte per iniziare la loro giornata di sci sulle piste di Valbione. Inoltre, il circuito di “Motorsnow Veclani” riservato alle motoslitte ha fatto il suo debutto nella regione del Tonale.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un'intera giornata di eventi per onorare il servizio e il contributo alla comunità locale...
Un simbolo di solidarietà e storia coltivato dalle nuove generazioni...

Altre notizie

Brescia Tomorrow