Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Mercato immobiliare italiano: prezzi schizzati alle stelle

Costruire in una zona media del Bresciano costa ora 2.550 euro al metro quadro, mentre i prezzi di acquisto possono arrivare a 10.000 euro al metro quadro

L’andamento del mercato immobiliare italiano è sotto i riflettori, con prezzi e affitti che stanno letteralmente schizzando alle stelle. In soli due anni, abbiamo assistito a un aumento del 30% nei costi degli immobili, un fenomeno che sta mettendo a dura prova il potere d’acquisto dei cittadini. Nel 2023, si è verificato un calo degli interscambi, che per alcuni esperti è arrivato al 26%. La situazione è preoccupante, con case sempre più difficili da trovare sia per l’acquisto che per l’affitto, e prezzi in costante aumento.

Molti fattori hanno contribuito a questa crisi nel settore immobiliare. La crisi energetica, l’inflazione e i tassi di interesse sui mutui alle stelle hanno reso ancora più difficile per le persone accedere alla proprietà o persino affittare una casa. Inoltre, l’introduzione del bonus del 110%, che ha incentivato la ristrutturazione e l’edilizia, ha fatto schizzare i prezzi dei materiali da costruzione, aggiungendo ulteriore pressione sui consumatori.

Durante un recente convegno dal titolo “Il valore della casa nel futuro“, tenutosi nell’auditorium di Brixia Forum, sono stati presentati dati e proiezioni allarmanti. Ad esempio, costruire in una zona media del Bresciano costa ora 2.550 euro al metro quadro, mentre i prezzi di acquisto possono arrivare a 10.000 euro al metro quadro. Questi costi elevati stanno influenzando negativamente il mercato, nonostante un calo degli interscambi.

Un’altra tendenza interessante riguarda gli affitti. Un bilocale in città può essere affittato a 600 euro, un trilocale fino a mille, e i quadrilocali partono da mille euro in su. L’immobiliato arredato è particolarmente richiesto, anche se gli affitti brevi non sono ancora così diffusi come in altre città turistiche. Tuttavia, nonostante questi trend, il potere d’acquisto delle persone non è aumentato significativamente. Molti individui che in passato avrebbero potuto permettersi un mutuo da 100.000 euro ora si trovano a dover farne uno da 80.000 euro.

Durante il convegno, diversi professionisti del settore immobiliare, tra cui architetti, ingegneri, geometri e rappresentanti di agenzie immobiliari, hanno discusso delle dinamiche del mercato immobiliare locale e delle previsioni future. La situazione è stata definita “non semplice“, con molte incognite che pesano sui budget a breve termine. Uno dei principali ostacoli è la necessità di mettere a norma circa 10 milioni di immobili in Italia, con costi minimi di 30.000 euro ciascuno.

Roberto Saccone, presidente della Camera di Commercio, ha sottolineato che questi edifici sono responsabili del 40% delle emissioni, più del traffico e delle industrie. Tuttavia, trovare soluzioni per questo problema è una sfida complessa, nonostante l’introduzione del bonus del 110%.

In questo contesto, la ricerca di case nuove o vuote disponibili per la vendita o l’affitto è diventata sempre più difficile. Tuttavia, il mercato dell’usato ha visto una ripresa, grazie alle migliorie energetiche apportate agli edifici. Inoltre, le abitazioni con classi energetiche elevate stanno diventando sempre più attraenti per gli acquirenti.

Il convegno si è anche concentrato sull’identificazione delle tendenze future del mercato immobiliare. Gli esperti ritengono che sarà fondamentale evitare la produzione di immobili scarsamente vendibili e fornire una visione chiara delle esigenze in evoluzione degli acquirenti. Nonostante le sfide attuali, si prevede una crescita stimata del valore degli immobili attorno al 5% annuo per i prossimi due anni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Aziende bresciane alle prese con la difficoltà di reperimento del personale qualificato...
L'erosione dei risparmi delle famiglie bresciane supera il miliardo di euro...

Altre notizie

Brescia Tomorrow