Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Ordigno inesploso sul traffico ferroviario: rallentamenti e deviazioni per l’Alta Velocità

La situazione comporterà dei ritardi

Un ordigno inesploso risalente alla Seconda Guerra Mondiale è stato scoperto mercoledì presso lo scalo merci cittadino, provocando importanti ripercussioni sul traffico ferroviario dell’Alta Velocità. Benché non siano state imposte misure eccezionali dagli artificieri, la gestione del traffico ferroviario ha deciso di adottare precauzioni simili a quelle implementate a settembre, quando un ordigno analogo fu trovato nello stesso luogo. Questa decisione influisce direttamente sui 63 collegamenti giornalieri da e per Milano, causando ritardi significativi.

Fino a quando la bomba americana “general purpose” da 500 libbre (circa 230 kg) non sarà disinnescata, i treni Alta Velocità saranno costretti a percorrere un tracciato alternativo. Si tratta della linea storica, parallela allo scalo merci, dove condivideranno i binari con i treni regionali. Questa deviazione, inevitabilmente, comporterà ritardi. Già nei primi due giorni dall’annuncio di questa misura, i treni hanno registrato rallentamenti. La situazione è prevista perdurare durante tutte le festività natalizie e, presumibilmente, fino a metà gennaio, periodo in cui si prevede che l’ordigno sarà disinnescato.

I treni Alta Velocità che collegano Brescia, Milano, Torino, Genova e viceversa subiranno ritardi stimati tra i 5 e i 10 minuti, salvo ulteriori complicazioni. Inoltre, questi treni non effettueranno fermate sui binari 10 e 11 come di consueto, ma verranno deviati ai binari 1 e 2.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Per tre giorni consecutivi, da venerdì 12 fino a domenica 14 aprile, dalle ore 10...
Una giornata di mobilitazione a tutela dei diritti dei lavoratori...
Rinascita della ciclopedonale Vello-Toline: tra sfide e innovazione...

Altre notizie

Brescia Tomorrow