Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Maternità a Brescia: l’eccellenza delle strutture sanitarie nel 2023

Nuovi nati in aumento nonostante il calo demografico: un anno di successi per la maternità a Brescia

Nel corso del 2023, le strutture ospedaliere della provincia di Brescia hanno assistito alla nascita di 9.595 nuovi nati, provenienti anche da fuori regione. Questo numero, seppur impressionante, si scontra con un calo demografico generale nella provincia, come attestato dai dati dell’Istat che riportano una diminuzione dei nati residenti in provincia. Tuttavia, la qualità delle cure fornite nei reparti di neonatologia, ostetricia e pediatria delle cliniche e delle varie Asst ha continuato a ispirare fiducia nelle future mamme.

Servizi all’avanguardia per una gravidanza completa

Le mamme del 2023 hanno dimostrato grande fiducia nei servizi sempre più innovativi e all’avanguardia offerti dalle strutture sanitarie bresciane. Questi servizi seguono attentamente tutte le fasi della gravidanza, dal concepimento al parto, fornendo un’assistenza completa sia dal punto di vista medico che psicologico. Le reparti di ostetricia più attivi nel 2023 sono stati quelli degli Spedali Civili, che hanno visto nascere ben 3.179 bambini, con una media di quasi nove neonati al giorno.

Eccellenza nei reparti di maternità

I dati mostrano che gli Spedali Civili hanno raggiunto un primato nella provincia di Brescia, con un totale di 1.624 maschi e 1.555 femmine nati nel corso dell’anno. Seguendo da vicino, la Poliambulanza di via Bissolati ha visto nascere un totale di 2.734 bambini, di cui 1.381 femmine e 1.353 maschi. Tra questi, c’è stato anche un parto trigemino, una situazione particolarmente complessa che richiede la massima competenza e assistenza in tutte le fasi.

Crescita dei nati a Poliambulanza

È interessante notare che la Poliambulanza ha registrato una leggera crescita nel numero di nati rispetto agli anni precedenti, passando da 2.723 nati nel 2022 a 2.734 nel 2023. Di questi, il 76,5 percento è avvenuto con un parto naturale, mentre 339 sono nati prematuramente, a partire dalla 23ma settimana, e sono stati accolti nella ben attrezzata Terapia intensiva neonatale. Questo dato conferma l’attività intensa e la richiesta di servizi sanitari di alta qualità nel settore della maternità a Brescia, anche quando in Italia la crescita di nuovi nati è diventata una rarità.

La Poliambulanza ha anche avuto l’onore di celebrare la prima nascita dell’anno nella provincia di Brescia: il piccolo Giosuè è venuto al mondo all’1 e 7 minuti del 1 gennaio.

Contributo di Asst del Garda

Anche Asst del Garda ha contribuito in modo significativo alle nascite nella provincia. Nei tre presidi dell’azienda sono nati complessivamente 1.664 bambini: 603 nell’ospedale di Desenzano, 717 a Manerbio e 344 a Gavardo. Recentemente, l’ospedale di Desenzano ha presentato un reparto di maternità completamente rinnovato, attirando gestanti anche dal vicino confine veneto. Inoltre, nella zona di Asst Valcamonica, nel 2023 sono nati 675 bambini, di cui 175 tramite cesareo, richiedendo quindi una degenza più lunga. In Asst Franciacorta, i nuovi nati sono stati 738, di cui 199 femmine e 177 maschi di nazionalità italiana, oltre a 191 bambine e 171 maschietti stranieri.

La clinica Sant’Anna del Gruppo San Donato

La clinica Sant’Anna del Gruppo San Donato ha anche contribuito alle nascite nel 2023, con un totale di 605 bambini, di cui 371 italiani. Di questi, 9 sono stati gemellari, mentre i cesarei sono stati 247 contro i 349 parti naturali. Inoltre, sono nati 26 bambini prematuri. Tuttavia, a differenza degli altri ospedali, la prevalenza è stata questa volta per i maschietti, con 305 nati contro i 300 fiocchi rosa.

In conclusione, nonostante il calo demografico nella provincia di Brescia, le strutture sanitarie locali continuano a fornire servizi di alta qualità alle neo-mamme e ai loro bambini, dimostrando un impegno costante nel garantire una maternità sicura ed efficace.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tra il 24 e il 28 aprile, il pittoresco centro storico di Castel Mella si...
Dal 27 aprile al 1° maggio, il pittoresco lungolago di Salò si trasforma in un...
Con l'arrivo della primavera, il tessuto culturale e commerciale delle nostre città si anima con...

Altre notizie

Brescia Tomorrow