Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Notte di furti a Ospitaletto: c’è un sospettato dai commercianti

La figura chiave di questi episodi è un uomo di 42 anni, già noto alle forze dell'ordine per fatti simili

Nella notte tra mercoledì 31 gennaio e giovedì 1 febbraio, Ospitaletto è stata nuovamente teatro di audaci furti, con un modus operandi ormai tristemente noto: l’uso di tombini per infrangere le vetrine. Le vittime di questa serie di raid sono state le stesse attività commerciali colpite lo scorso novembre, tra cui la parafarmacia IafStore e l’autoscuola San Giacomo, oltre a un tentativo fallito presso la tabaccheria Marchetti, nel cuore del paese. Quest’ultima incursione, in particolare, ha messo in luce la determinazione, seppur infruttuosa, di un ladro che, nonostante la presenza di vetri antisfondamento, ha persistito nel tentativo di effrazione per oltre venti minuti.

La figura chiave di questi episodi è un uomo di 42 anni, già noto alle forze dell’ordine per fatti simili e attualmente sottoposto agli arresti domiciliari. La sua presunta partecipazione ai recenti furti si fonda non solo sulle testimonianze dei commercianti coinvolti ma anche su prove video che lo identificherebbero inequivocabilmente. La sua figura, catturata dalle telecamere di sicurezza mentre tentava di violare l’ingresso della tabaccheria Marchetti, ha riacceso i sospetti sulla sua attività illecita nonostante le restrizioni legali impostegli.

L’impotenza di quest’ultimo tentativo di furto solleva questioni non solo sulla sicurezza delle attività commerciali, ma anche sulla reattività della comunità di fronte a tali eventi. Il proprietario della tabaccheria, Luca Marchetti, esprime frustrazione per l’assenza di intervento tempestivo, nonostante il fracasso notturno fosse stato chiaramente avvertito dai residenti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il lavoratore stava intervenendo sugli impianti elettrici dell'edificio quando ha improvvisamente manifestato sintomi di malore...
Il fatale episodio è accaduto nelle colline moreniche del Garda, presso il comune di Muscoline...
Il giudice per le indagini preliminari (GIP) di Brescia, Angela Corvi, ha emesso una convalida...

Altre notizie

Brescia Tomorrow