Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sonnambulo quando tentò di strangolare la moglie: assolto

Un caso giudiziario in cui il sonnambulismo ha giocato un ruolo determinante, scagionando l'uomo dall'accusa di tentato omicidio

Nel tranquillo paese di Braone, in Valcamonica, il 4 gennaio 2021, si è consumata una vicenda dai contorni inquietanti: un uomo ha tentato di strangolare la moglie nel sonno, per poi precipitare dalla finestra della loro abitazione al terzo piano. Ciò che potrebbe sembrare il preludio a un tragico epilogo ha assunto una piega inaspettata durante il processo, quando l’imputato è stato assolto dall’accusa di tentato omicidio. La ragione? Il sonnambulismo.

L’aggressione è avvenuta mentre entrambi erano nel pieno del sonno. L’uomo, affetto da sonnambulismo, ha stretto il collo della moglie con le mani, cercando di soffocarla. Fortunatamente, la donna è riuscita a reagire, mordendo le dita dell’aggressore e scatenando così le sue urla di dolore. È stato solo allora che l’uomo è tornato in sé, rendendosi conto di quanto stava accadendo e precipitandosi dalla finestra.

Durante il processo, le perizie hanno confermato che l’imputato era effettivamente in uno stato di incoscienza al momento dell’aggressione, in preda al sonnambulismo. Anche la testimonianza della moglie ha contribuito a chiarire la situazione, confermando che i rapporti tra i coniugi erano buoni e che il sonnambulismo era noto e gestito nella loro vita di coppia.

Questo caso solleva interrogativi su come il sonnambulismo possa influenzare il comportamento umano, portando persone tranquille e non violente a compiere atti inconsueti e potenzialmente pericolosi durante il sonno. È anche un monito sull’importanza di comprendere meglio le condizioni mediche e psicologiche che possono influenzare il sonno e il comportamento umano.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Attualmente, oltre 30 carabinieri sono impegnati nell'operazione, che ha già portato all'arresto di sette persone...
Il treno regionale veloce 2635, partito poco prima da Brescia e diretto verso Venezia, ha...
Un pasticcere 44enne della Valtrompia, titolare di una nota pasticceria, si trova al centro di...

Altre notizie

Brescia Tomorrow