Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Artigiano di Vighizzolo fronteggia i ladri: conflitto legale per permesso d’armi scaduto

Il dibattito sulla questione è molto acceso

Nel cuore di Vighizzolo, un episodio di autodifesa si trasforma in un mistero legale. Un artigiano locale si è recentemente trovato al centro di un’indagine giudiziaria, a seguito di un confronto con una banda di ladri. Circa un mese fa, l’artigiano aveva usato una pistola calibro 22 per sparare in aria, allo scopo di allontanare dei malintenzionati che tentavano di entrare nella sua proprietà.

Dopo l’incidente, l’artigiano si era prontamente rivolto ai carabinieri per spiegare le circostanze, consegnando volontariamente l’arma, le munizioni e il proprio porto d’armi. Tuttavia, nei giorni seguenti è emerso un dettaglio cruciale: il permesso per la detenzione dell’arma era scaduto. Questa scoperta ha portato a una svolta inaspettata nella vicenda, trasformando un atto di autodifesa in un potenziale reato.

Attualmente, la posizione dell’artigiano è sotto esame da parte della magistratura.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il lavoratore stava intervenendo sugli impianti elettrici dell'edificio quando ha improvvisamente manifestato sintomi di malore...
Il fatale episodio è accaduto nelle colline moreniche del Garda, presso il comune di Muscoline...
Il giudice per le indagini preliminari (GIP) di Brescia, Angela Corvi, ha emesso una convalida...

Altre notizie

Brescia Tomorrow