Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Ciclovia del Garda: il progetto sottoposto a discussione in Senato

Una delle principali questioni sollevate è stata la necessità di rivalutare il progetto nei tratti più vulnerabili del nord del lago, soggetti a rischi geologici e frane

Il controverso progetto della Ciclovia del Garda ha recentemente affrontato un esame nel Senato italiano, con la partecipazione di diversi attori chiave, tra cui politici locali e ambientalisti. L’incontro, avvenuto il 14 febbraio, ha visto la presenza dei senatori Mariastella Gelmini e Alfredo Bazoli, provenienti dalla regione bresciana, insieme a rappresentanti ecologisti e esperti del settore.

Una delle principali questioni sollevate è stata la necessità di rivalutare il progetto nei tratti più vulnerabili del nord del lago, soggetti a rischi geologici e frane. Si è discusso anche sulla possibilità di integrare l’intermodalità dolce, potenziando il trasporto via battello, specialmente nelle zone più critiche.

Mariastella Gelmini, in qualità di senatrice e presidente della Comunità del Garda, ha sottolineato l’importanza di considerare la fattibilità dell’opera, ascoltando le varie parti interessate e bilanciando la sicurezza con la sostenibilità ambientale.

Tuttavia, sono emerse diverse preoccupazioni riguardo all’attuazione del progetto. Gelmini ha evidenziato la mancanza di una visione d’insieme sulle grandi opere nel contesto del lago e ha sottolineato la necessità di una nuova valutazione di impatto per determinare la futura direzione dell’opera.

Uno dei principali ostacoli è rappresentato dai costi, inizialmente stimati a 194 milioni di euro ma successivamente schizzati fino a 344 milioni, con proiezioni che arrivano addirittura a un miliardo e 300 milioni. Questo aumento potrebbe richiedere finanziamenti aggiuntivi dalle regioni interessate, a discapito di altri servizi essenziali.

Oltre ai costi, preoccupa anche l’impatto sul paesaggio e, soprattutto, la pericolosa instabilità geologica della zona. Secondo il Coordinamento ambientalista, queste criticità pongono seri interrogativi sull’opportunità di continuare l’opera.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Consigli di quartiere di Brescia
Oggi il rinnovo per 31 dei 33 consigli di quartiere della città, eccetto Sanpolino e Caionvico...
Un appuntamento cruciale per la vita dei quartieri cittadini...
Un interrogativo alza il livello del dibattito su un fenomeno radicato...

Altre notizie

Brescia Tomorrow