Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il progresso Green di Gnutti Transfer ad Ospitaletto: verso un futuro sostenibile

La Gnutti Transfer spa di Ospitaletto ha recentemente annunciato e raggiunto un importante obiettivo: più del 70% dell’energia utilizzata dall’azienda sarà prodotta da fonti rinnovabili. Questo risultato è stato reso possibile grazie all’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico da 2,5 megawatt, che entrerà in funzione a partire da gennaio. Questo impianto, che si estende su un’area di oltre 25.000 metri quadrati, è previsto per produrre annualmente 3,2 milioni di kWh di energia e contribuirà a ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) di quasi mille tonnellate all’anno.

L’azienda Gnutti Transfer ha una lunga storia di impegno nell’innovazione sostenibile. Secondo quanto riportato in una nota aziendale, dal 2010 al 2022, l’impatto energetico della loro sede produttiva è stato ridotto del 35%. Questa riduzione ha portato a un abbattimento di oltre 300 tonnellate di emissioni di anidride carbonica ogni anno. Gli interventi effettuati per raggiungere questo obiettivo includono la conversione completa dell’illuminazione a LED, la coibentazione degli uffici, la costruzione di un nuovo capannone ad alta efficienza energetica e, non meno importante, l’eliminazione totale dell’amianto e il graduale abbandono dell’uso di materiali plastici.

La Gnutti Transfer, azienda con una solida tradizione che risale al 1955 e attualmente specializzata nelle Transfer Machines, non si ferma qui nel suo impegno verso un futuro più verde. In base alle dichiarazioni aziendali, un progetto chiave prevede un ammodernamento dei propri edifici industriali per migliorarne la coibentazione. Inoltre, nel 2024, verrà introdotto un sistema di aspirazione avanzato nel reparto di verniciatura, garantendo emissioni zero in atmosfera. L’azienda pianifica anche la sostituzione dei lucernari sui tetti dei capannoni e l’adozione graduale di generatori innovativi per il riscaldamento.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le Autorità Regionali ampliano il monitoraggio del sito inquinato da cromo esavalente e altri metalli...
Rumore incessante e inquinamento: il disagio quotidiano vissuto a Buffalora...
L'emergenza rifiuti a Urago Mella, Brescia, richiede soluzioni immediate...

Altre notizie

Brescia Tomorrow