Brescia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Brescia sotto shock: rapina in gioielleria scuote la città, la sindaca chiede intervento urgente al Viminale

La comunità bresciana si mobilita dopo l'ennesimo crimine, mentre le istituzioni locali e nazionali cercano soluzioni.

Il centrodestra bresciano critica aspramente l’amministrazione comunale, definendo il suo intervento tardivo e inadeguato. Fabio Rolfi, presidente della commissione Bilancio del Comune di Brescia, ha dichiarato che l’attuale situazione di insicurezza in città è il risultato di una giunta immobilizzata sulle sue contraddizioni ideologiche. Critiche che non risparmiano neanche il sindaco Laura Castelletti, definita tardiva nella richiesta di risorse e uomini per affrontare la criminalità.

La città di Brescia è stata scossa da un’audace rapina a mano armata venerdì scorso presso la gioielleria “I gioielli di Rossana, situata sotto i portici di via X Giornate. La sindaca Laura Castelletti ha definito l’evento “gravissimo e intollerabile“, sottolineando la necessità di un intervento immediato da parte dello Stato per contrastare l’aumento delle rapine, fenomeno in crescita secondo le statistiche e la cronaca locale.

Richiesta di intervento al Viminale

La sindaca ha sollecitato l’intervento del Ministero dell’Interno, chiedendo più uomini e risorse per garantire la sicurezza della città. Castelletti ha comunicato di aver avuto colloqui con la Prefetta per convocare un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, programmato per martedì 27 febbraio.

Critiche all’amministrazione comunale e proposte del centrodestra

Fabio Rolfi, esponente del centrodestra e presidente della commissione Bilancio del Comune di Brescia, ha duramente criticato l’amministrazione comunale per il suo presunto immobilismo sulla questione della sicurezza. Rolfi ha dichiarato che l’intervento del sindaco è stato tardivo e che le richieste di maggiori risorse e uomini avrebbero dovuto essere avanzate mesi prima.

Il centrodestra bresciano ha avanzato diverse proposte per affrontare il problema della sicurezza, tra cui l’introduzione del Daspo e il potenziamento del pattugliamento nel centro storico. L’esponente del centrodestra ha anche sollecitato l’utilizzo dei 300 agenti di polizia locale per supportare le forze di polizia nazionali.

Rolfi ha concluso il suo intervento sottolineando l’importanza della collaborazione tra le istituzioni locali e nazionali per garantire la sicurezza della città. Ha chiesto un maggiore coinvolgimento del Comune di Brescia e ha espresso solidarietà agli imprenditori colpiti dall’evento.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Consigli di quartiere di Brescia
Oggi il rinnovo per 31 dei 33 consigli di quartiere della città, eccetto Sanpolino e Caionvico...
Un appuntamento cruciale per la vita dei quartieri cittadini...
Un interrogativo alza il livello del dibattito su un fenomeno radicato...

Altre notizie

Brescia Tomorrow